• #DCB

Artist's Diary-Into the deep


Ita: Quasi due mesi fa iniziavo casualmente a scrivere il mio Artist's Diary, ne ero così entusiasta che ho aperto poi il progetto anche a chiunque volesse contribuire (potete farlo tramite il mio profilo instagram). Negli ultimi, circa, due mesi, ho scritto 18 pagine mie e 2 pagine che ho scelto tra le vostre frasi/parole. Come ho già fatto vedere in precedenza, l'impostazione del diario è molto basica ed istintiva: tela A4, marker acrilici e qualche parola colorata. Niente di così trascendentale, la parte complicata è più che altro il contenuto , e come ho sempre detto all'inizio: "Per questo progetto non voglio regole stabilite". Va bene l'impostazione, va bene i soliti colori, ma già da qualche giorno pensavo a come rendere la cosa meno monotona. E così ho provato a variare. "Page Twenty" (vedi immagine) si prestava perfettamente per quello che avevo in mente. Era già da qualche giorno che vivo questa semplice frase in mente, ma come scriverla per farla rendere al massimo? E' bastata una sbombolettata di nero sulla pagina per trasformare il tutto. Non ho dovuto neanche stravolgere troppo l'impostazione, eppure, come effetto, lo trovo spettacolare. Il colore dei marker, sul fondo nero, fa più fatica ad asciugare, e serve qualche manovra in più, ma l'effetto pastello finale lo trovo semplicemente fantastico e d'impatto. Sicuramente d'ora in poi cercherò di variare di più sul colore della pagine, chissà, magari proverò con altri colori di fondo, ma già il contrasto tra pagina bianca e pagina nera mi soddisfa. Intanto ringrazio chi ha partecipato fino ad oggi al progetto, spero nei prossimi mesi di implementare ancora di più lo spazio per voi (ma anche per me). Fatemi sapere nei commenti se preferite la pagina bianca o la pagina nera! Eng: Almost two months ago I accidentally started writing mine

Artist's Diary, I was so enthusiastic about it, then I opened the project to anyone who wanted to contribute (you can do it through my instagram profile). In the last, or so, two months, I have written 18 mine pages and 2 pages that I have chosen from your phrases / words.

As I have already shown previously, the diary setting is very basic and instinctive: A4 canvas, acrylic markers and a few colored words. Nothing so transcendental, the complicated part is more than anything else the content, and as I always said at the beginning: "For this project I don't want established rules". The setting is fine, the usual colors are fine, but for a few days I have been thinking about how to make it less monotonous. And so I tried to vary.

"Page Twenty" (see the image) lent itself perfectly to what I had in mind. I have been living this simple phrase in my mind for a few days already, but how to write it to make it perform at its best? All it took was a dash of black on the page to transform everything. I didn't even have to overturn the setting too much, yet, as an effect, I find it spectacular. The color of the markers, on the black background, is harder to dry, and a few more maneuvers are needed, but I find the final pastel effect simply fantastic and impactful. Surely from now on I will try to vary more on the color of the pages, who knows, maybe I will try with other background colors, but already the contrast between white and black page satisfies me.

In the meantime, I thank those who have participated in the project, I hope in the coming months to implement even more the space for you (but also for me).

Let me know in the comments if you prefer the white page or the black page!


#DCB


6 visualizzazioni0 commenti

©2019 by Concept Art #DCB. Proudly created with Wix.com