• #DCB

"Artist's Diary": Nuovo sviluppo.


Ita: Il primo settembre pubblicavo la prima pagina del mio "Artist's Diary", spiegavo più o meno come era nato il progetto, che mi serviva come valvola di sfogo e che non avrebbe avuto uno sviluppo a breve temine. Ero in errore. Ci ho ripensato, no, non su tutto il progetto. Continuerò a scrivere le pagine del mio "Artist's Diary" liberamente, come avevo pensato inizialmente, ma sentivo che non mi bastava, pensavo che potevo andare oltre.

Discutendo e confrontandomi con persone a me vicine, tra cui altri artisti ed i miei "fedelissimi", mi è venuta un'idea: dare spazio non solo ai miei di pensieri, ma anche a quelli degli altri, ai vostri, o comunque, a chi vuole contribuire. Ho così deciso che, una o due volte al mese, sul mio profilo Instagram (concept.art.dcb) lascerò nelle storie un box dove, chi ha voglia, può scrivere qualsisia cosa: una frase, un pensiero, una parolaccia o ciò che le passa per la testa. Io poi sceglierò la frase/parola che mi colpisce di più e la riscriverò su tela, come faccio con le mie (vi lascio un paio di esempi) e sarà poi firmata con "Anonimo/a+età". Come per me, niente regole, niente vincoli (se non quello di non scrivere papiri immensi), siate spontanei, diretti, criptici, creativi o anche no: insomma, scrivete di voi. Tutto questo avrà un senso, è un progetto a lungo termine, ho già scritto che non mi sono prefissato tempistiche e che non voglio vincoli per essere il più libero e spontaneo possibile. Ma se la cosa vi intriga, partecipate, date voce ai vostri pensieri, ne vale sempre la pena. Eng: In September I published the first page of my "Artist's Diary", I explained more or less how the project was born, which served me as an escape valve and which would not have a short term development. I was wrong.

I have thought about it, no, not on the whole project. I'll continue to write the pages of my "Artist's Diary" freely, as I had initially thought, but I felt that it wasn't enough, I thought I could go further.


Discussing and comparing myself with people close to me, including other artists and my "loyalists", I came up with an idea: to give space not only to my thoughts, but also to those of others, to yours, or at least to who wants to contribute. So I decided that, once or twice a month, on my Instagram profile (concept.art.dcb) I'll leave a box in my instagram stories where, whoever wants, can write anything: a sentence, a thought, a swear word or whatever goes through her head. I will then choose the phrase / word that strikes me the most and I will rewrite it on canvas, as I do with mine (I leave you a couple of examples) and it will then be signed with "Anonymous+age". As for me, no rules, no constraints (other than not to write huge papyri), be spontaneous, direct, cryptic, creative or even not: in short, write about yourself.

All this will make sense, it is a long-term project, I have already written that I have not set any deadlines and that I do not want constraints to be as free and spontaneous as possible. But if it intrigues you, participate, give voice to your thoughts, it's always worth it. #DCB

30 visualizzazioni

©2019 by Concept Art #DCB. Proudly created with Wix.com